Comunicati Stampa

La cucina come volano di sviluppo per il territorio conversazione a Caminetto 11-10-2019

Il rapporto tra cucina e sviluppo del territorio è stato questo il tema della conversazione a Caminetto del Rotary Club Senise-Sinnia che si è svolta venerdì 11 Ottobre presso la Masseria l’Olivia a Senise.

Organizzato dal presidente del Rotary Club Senise-Sinnia Ing.Francesco Calderaro.

Paolo Popia imprenditore, e gli chef Pietro Calcagno ed Andrea Uccelli hanno percorso le loro storie imprenditoriali, portando all’attenzione dei presenti la forza e le eccellenze enogastronomiche del nostro territorio, con un pubblico sempre piu’ attento alla genuinità dei prodotti.

Paolo Popia, esperto in turismo, titolare del Palazzo dei Poeti, ha raccontato il recupero della “Rabatana” di Tursi,l’importanza per le aree interne di costruire network di collaborazione per far riscoprire antichi borghi e strutture architettoniche uniche, che avranno sempre di piu’ maggiore visibilità e riconoscimento grazie alla visibilità della Regione Basilicata con Matera 2019, offrire al turista servizi efficienti e qualità enogastronomica questa è la sfida del futuro.

Andrea Uccelli Chef e proprietario insieme ai fratelli dell’Hotel Villa del Lago,noto per le sue prelibatezze ed in particolare per le ricette con al centro sua maestà il “Peperone di Senise” (certificato IGP), ha raccontato brevemente la sua storia imprenditoriale,soddisfatto per quanto realizzato fin ora, ha ribadito l’importanza di coccolare il cliente con prodotti di alta qualità, ed ha sottolineato l’importanza di creare rete, fare network con altri operatori per essere ancora piu’ competitivi sul mercato.

Pietro Calcagno Chef ed imprenditore,gestisce il noto ristorante “La Lira” a Biella,originario di Senise,ha raccontato la sua storia imprenditoriale, sottolineando che la forza di un lucano è la passione, la costanza e la pazienza, nella ricerca dei migliori prodotti da far degustare ai clienti, salumi, formaggi lucani il peperone di senise, il fungo cardoncello,il tartufo, diventando ambasciatore del gusto lucano.

Infine dal pubblico è intervenuto il dott. Mario Castelluccio,uno dei primi pionieri della filiera agroalimentare a Senise,la sua azienda è presente sul territorio da 40 anni (festeggiati di recente), innovazione e sperimentazione sono le parole chiave, la Italmiko Srl vanta collaborazioni con numerose università,pubblicazioni su stampa nazionale (piu’ di 100 articoli).

Il Fungo Cardoncello prodotto di punta di diamante dell’azienda è molto conosciuto sia in Italia che all’Estero,è partito da Senise con una coltivazione di 3 quintali ed oggi ha creato numerosi posti di lavoro, numeri importanti per il fatturato, il prodotto è molto richiesto, la Italmiko Srl è la prima azienda del territorio che ha trasferito gli studi scientifici di una ricerca sul processo di produzione del prodotto.

Sul peperone di Senise la Italmiko Srl ha ideato un processo innovativo di conservazione industriale del prodotto, un processo che ha richiesto un anno di studi e ricerche.

In finale di serata un piccolo Show Cooking  dello chef Andrea Uccelli che ha mostrato la preparazione di un piatto di pasta arricchito dal peperone di Senise, e lo Chef Pietro Calcagno che ha illustrato alcuni passaggi per la preparazione di una gustosa polenta, e la consegna delle medaglie del decennale del Rotary Club Senise Sinnia agli Chef Andrea Uccelli e Pietro Calcagno.

 

 

leggi ancora

articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi